Il tuo olivo soffre? Semplici rimedi antichi sempre validi - Coltivare l'orto

Coltivare l'orto
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il tuo olivo soffre? Semplici rimedi antichi sempre validi

Antologia > Tutti gli argomenti > Frutteto
 
Il tuo olivo soffre? Semplici rimedi antichi sempre validi

Le attuali difficoltà che incontrano gli oliveti, relative alla diffusione della Xilella fastidiosa, ci fanno tornare la memoria a metodi di prevenzione già conosciuti e praticati dagli antichi romani 2000 anni fa.
In effetti, ormai è ben noto che il pericolo non sta nella Xilella, ma in parassiti che vengono veicolati dalla stessa. Questi parassiti trovano terreno di crescita e sviluppo nelle aree circostanti gli olivi, abbandonate alle erbe spontanee, non curate e non arate.


Lavorazione delle olive (da Ragusanews)
Lo scrittore romano Lucio Giunio Moderato Columella vissuto nel primo secolo d.C. è stato autore di una poderosa opera in dieci volumi, De re rustica, nella quale ha trattato tutti gli argomenti relativi all'agricoltura del tempo, ed ha suggerito anche molte soluzioni assolutamente ecologiche (a quei tempi non esisteva la chimica).


Lavorazione delle olive (Da Famedisud.it)


SCOPRI L’HOBBY PIU’ ANTICO E PIU’ ATTUALE
Scopri e diventa un coltivatore d’orto esperto. Basta un fazzoletto di terra, ma anche solo QUALCHE VASO sul tuo balcone.
METTI A FRUTTO I TUOI SPAZI INUTILIZZATI.
Porta sulla tua tavola cibi naturali ottenuti al solo prezzo del tuo amore e della tua passione.
Ristabilisci un contatto positivo con la natura, l’alternarsi delle stagioni, il sole, la luna, la pioggia  e  il cielo che ti circonda.
Entra nel mistero del seme che dà orIgine alla vita nel grembo della terra.
I libri di “Edizioni Coltivare l’orto”  che ti proponiamo (anche in formato ebook) sono stati scritti da un vero hobbysta dell’orto con una esperienza di più di mezzo secolo, che lo ha portato a essere maestro sia delle tradizioni più antiche  che delle tecniche più  moderne.
Su questi libri troverai informazioni che vanno ben oltre le comuni nozioni circolanti sul web, spesso ripetute e inesatte.
Per saperne di più

Scriveva così Columella: "So bene che bisogna fare anche l'olio più scadente". Si trattava dell'oleum cibarium, di minor prezzo, destinato ai poveri e agli schiavi. Veniva prodotto utilizzando le olive cadute in terra, corrose dai vermiciattoli o trascinate nel fango dai temporali. I vermi delle olive cadute inquinano anche il terreno e sono pronti a produrre una generazione successiva di parassiti.


Morchia (da Ragusanews.it)
Dunque Columella, pur riconoscendo la possibilità di usare queste olive di scarto, suggeriva come evitare le contaminazioni dle terreno.
"Bisogna spargere della morchia attorno alle piante; infatti, se durante l'inverno si presenteranno infezioni di vermi, o di altri parassiti, questa morchia funzionerà da disinfettante".



Buon orto a tutti !!!
SCARICA I NOSTRI EBOOK GRATUITI

Iscriviti alle News di Coltivare l'orto

Verrai subito reindirizzato alla pagina per scaricare tutti gli ebook gratuiti disponibili

Torna ai contenuti | Torna al menu