Difendere le melanzane e i fagiolini dai miridi - Coltivare l'orto

Coltivare l'orto
Vai ai contenuti

Menu principale:

Difendere le melanzane e i fagiolini dai miridi

Antologia > Tutti gli argomenti > Melanzane
 
Difendere le melanzane e i fagiolini dai miridi

Il miride (Lygus rugulipennis)  è presente nella maggior  parte delle regioni italiane. Di solito vive sulle erbe infestanti spontanee poste ai bordi degli orti o tra i filari dei frutteti, ma spesso danneggia anche le piante coltivate. Tra quelle da orto  preferisce lattughe, fagiolini,melanzane e altre.
Il miride (Ligo rugulippenne) sverna allo stadio  adulto compiendo due generazioni annuali.  La prima generazione si svolge su piante prevalentemente spontanee, mentre gli adulti della seconda generazione preferiscono spesso le piante coltivate.


Fiori di melanzana
Lygus rugulipennis può raggiungere una lunghezza di 5-6 millimetri.
Il pattern di colore e le marcature sono molto variabili, dal colore viola al marrone giallastro. Di solito i maschi sono più marcati delle femmine, che generalmente variano dal rosso scuro alla chiaro rossastro


Fagiolini in crescita
I danni del Ligo
l Ligo punge steli, apici vegetativi, costa e lembo fogliare, fiori, baccelli delle piante di fagiolino, steli e fiori delle piante da fiore allevate in coltura protetta o in pieno campo (starceli, crisantemi, dalie, fucsie, ortensie, ecc.).
La sua attività cagiona l'avvizzimenti dei germogli, aborti fiorali, necrosi degli steli, delle foglie, dei baccelli del fagiolino e di tutti gli organi vegetali colpiti dall'apparato boccale e dalla deposizione delle uova.
Le lattughe attaccate dal Ligo presentano macchie necrotiche a livello della parte interna delle coste fogliari. Queste col tempo si approfondiscono ed estendono, fino a conformarsi come un solco nerastro.
Su pesco e melo le punture vengono effettuate all'apice dei germogli, provocandone in questo modo l'avvizzimento. Le punture a carico dei giovani frutti (pesche dal diametro di 1-1,5 cm) causano ferite necrotiche con emissione di essudati gommosi. Ancora su pesco, in estate, le punture ai frutti in via di maturazione danno lesioni necrotiche puntiformi con emissione di gomma.


Miride su foglia di  melanzana
Difesa
La difesa è piuttosto difficoltosa, poiché le piante possono subire continue aggressioni da parte di individui provenienti dalle erbe spontanee circostanti le coltivazioni.  Se i danni sono significativi si possono eseguire trattamenti settimanali con prodotti adatti a combattere i miridi. Spesso è sufficiente tenere a bada le erbe infestanti ed eliminare specialmente quelle ai bordi dell'orto.


La lattuga può essere danneggiata dai miridi
Buon orto a tutti !!!
SCARICA I NOSTRI EBOOK GRATUITI

Iscriviti alle News di Coltivare l'orto

Verrai subito reindirizzato alla pagina per scaricare tutti gli ebook gratuiti disponibili

Torna ai contenuti | Torna al menu