Basta un piccolo spazio per cominciare un orto - Coltivare l'orto

Coltivare l'orto
Vai ai contenuti

Menu principale:

Basta un piccolo spazio per cominciare un orto

Antologia > Tutti gli argomenti > Progetti di orti
 
Basta un piccolo spazio per cominciare l’orto


Cominciare l'orto in un piccolo spazio è possibile, bastano pochi   metri quadrati. In questo post presento il progetto   completo di piano colturale  piano colturale di un piccolo orto   in terra.
Dopo aver pubblicato lo schema per un orto di quattro metri quadrati sul balcone, molti mi hanno chiesto uno schema per un simile orto in terra. Lo presento in questo post, tenendo conto di alcune differenze: anzitutto, è necessario uno spazio maggiore, perché le aiuole non vengono più contenute dai bordi dei vasi. Inoltre è consigliabile una recinzione, anche minima, che tuteli gli ortaggi dalle invasioni vandaliche dei cani, spesso presenti.


Peperoncini e erbe aromatiche in vaso, in un piccolo angolo del giardino
Un piccolo cane può distruggere un piccolo orto in un tempo piccolissimo. Una maggiore ariosità dell’impianto consente l’inserimento di qualche elemento ornamentale. Ho contenuto il tutto in uno spazio di metri 2,60X3,50.   


Il basilico non deve mancare in nessun orto, per quanto possa essere piccolo.
La  “zona aromatiche” diventa Giardino dei semplici, con la possibilità di ospitare almeno sei essenze diverse disposte attorno ad un elemento decorativo, che potrebbe essere una fontanella reperibile presso i rivenditori di articoli da giardino. Il secondo elemento decorativo è posto di fronte al cancelletto di ingresso, e potrebbe essere una fioriera elegante, oppure una statua, oppure un casottino per gli attrezzi.


Un picolissimo orto dove le aiuole sono delimitate da una quadrettatura di assi, riempita con terriccio da giardino. La rete di plastica può servire come supporto alle verdure rampicanti come i fagiokini, o da sostegno per una cannucciata che ripari dal sole le piantine appena trapiantate
La zona degli ortaggi perenni ospita le fragole, che potrebbero essere sostituite da una mini-asparagiaia o da una-due piante di carciofi.
I vasi rettangolari ed i grandi vasi rotondi previsti nel progetto per balcone diventano qui  tre aiuole doppie, ciascuna equivalente ad un vaso lungo oppure a tre vasi da 40 cm. di diametro. I  vialetti poste tra le aiuole possono servire anche da canalette per l’irrigazione a scorrimento, mentre il vialetto principale può essere ingraziosito  con del ghiaietto o brecciolino bianco.


Alcuni vasi possono accogliere ortaggi anche sul balcone o in una zona pavimentata
La recinzione l’ho prevista per salvaguardare la zona coltivata soprattutto dai cani, che ridurrebbero in breve l’orto in maceria. Anche i gatti invadono l’orto, ma generalmente si limitano alla terra smossa di fresco nella quale amano fare i loro bisogni. Per quanto riguarda invece gli uccelli, merli e simili, verranno certamente attratti dalle vostre fragole quando spiccheranno con il loro rosso vivo. Proprio perché nessuna recinzione, per quanto alta, riuscirebbe a fermare gatti e merli, è sufficiente concentrarsi sui cani, che sono popi quelli che producono danni irreparabili. Basta una rete da mezza recinzione, magari di quelle plasticate verdi,  (altezza 60-70 cm) da tendere tra una serie di paletti interrandola 5-10 cm, a meno che il cane in oggetto non sia particolarmente grande e maleducato. Il cancelletto di ingresso può essere un ulteriore pezzo della stessa rete fissato a un paletto con due anelli di fil di ferro tratto dalla stessa rete, e agganciabile al paletto opposto sempre con un gancetto di fil di ferro.


In questa figura e in quella sotto due esempi di rete di recinzione, reperibili normalmente nei garden center.


Nelle due figure, elementi decorativi antichi. Possono essere usati anche elementi antichizzati, normalmente poco costosi. In alto una fontanella, in basso una statua che funge anche da vasiera


IL PROGETTO
L’esposizione è a sud. Cioè, muri, alberi, e altri generatori di ombra, devono essere per quanto possibile a nord dell’orto. L’orientamento delle aiuole deve essere Est,  –Sudest  o Sudovest;  evitare di disporre le aiuole in  direzione nord-sud.




In basso, un ingrandimento dell'orto dei semplici. Le varie aiuole possono essere riquadrate con mattonelle, pietre o altro materiale di recupero. Naturalmente le essenze indicate possono essere sostituite a piacere con altre.



Il piano colturale prevede tre aiuole doppie, numerate da 1 a 6, per uniformarle ai vasi rettangolari dell'orto in vaso.


Tutte le coltivazioni nell'orto dei semplici si possono considerare perenni perché occupano in permanenza lo stesso spazio; così pure la fragolaia che può durare tre o quattro anni, per cui non riporto questi elementi nel piano colturale.



Qualsiasi orto viene ingentilito con l'aggiunta di elementi decorativi o elementi floreali. Nella figura, in fondo al filare di pomodori un rosaio si arrampica sul muro di recinzione

Iscriviti alle News di Coltivare l'orto

Verrai subito reindirizzato alla pagina per scaricare tutti gli ebook gratuiti disponibili

Buon orto a tutti !!!
Torna ai contenuti | Torna al menu