Favorire l’impollinazione deri pomodori - Coltivare l'orto

Coltivare l'orto
Vai ai contenuti

Menu principale:

Favorire l’impollinazione deri pomodori

Antologia > Tutti gli argomenti > Tecniche
 
 
Favorire l’impollinazione dei pomodori

Il pomodoro è una pianta autofertile, cioè è in grado di fecondarsi da sola. Tuttavia in condizioni sfavorevoli, quali la scarsa luminosità, l'assenza di vento e di insetti pronubi o l'eccessiva umidità, l'impollinazione può essere difficoltosa.  
I fiori del pomodoro sono riuniti in grappoli su cui si sviluppano più o meno numerosi; generalmente la formazione dei frutti non avviene simultaneamente ma scalarmente, salvo alcune varietà dette a grappolo che prevedono una maturazione simultanea di tutti i frutti. I grappoli fruttiferi si distinguono piuttosto bene dalle femminelle, perché queste puntano decisamente verso l'alto mentre i grappoli tendono a disporsi orizzontalmente. Per favorire una migliore fruttificazione le femminelle vanno eliminate, i grappoli fruttiferi, ovviamente, no. Anzi è importante che questi portino quanti più fiori possibile


Frutticini di pomodoro tondo da tavola
Il pomodoro è autofertile, quindi i fiori della stessa pianta si impollinano reciprocamente. Questa operazione, che potrebbe apparire semplice, presenta molte difficoltà se le condizioni ambientali della pianta non sono ottimali. In particolare è necessaria la presenza di luce; inoltre è indispensabile che le piante siano almeno leggermente ventilate, e che gli insetti pronubi possano circolare liberamente tra di loro.


Getto fiorale con fiori aperti
Spesso queste condizioni non si realizzano tutte, specialmente quando il pomodoro è coltivato in serra, oppure in condizioni di mezza luce o di scarsa temperatura.
Nella coltivazione industriale, che avvengono spesso in serra, il problema viene risolto con dei trattamenti ormonali fatti usando sostanze chimiche sui singoli fiori.


Fiori di pomodoro

Ovviamente nei nostri orti non vogliamo usare ormoni o prodotti simili, quindi dovremo adottare alcuni accorgimenti atti a facilitare l impollinazione. Ne segnalo alcuni.
Dare luce a sufficienza.
Il pomodoro coltivato in una zona dell orto che dispone di luce solo per mezza giornata dar  sicuramente una produzione inferiore, la pianta sar  più  esile e pi  soggetta alle malattie come la peronospora e l oidio.
Assicurare una temperatura adeguata.
Il polline non   efficace se la temperatura   inferiore ai 10 C  sia di giorno che di notte. Evitate di seminare o trapiantare all aperto troppo presto.


Fiori e bacche di Piccadilly sullo stesso getto fiorale

Favorire l azione degli insetti pronubi.
Qualsiasi trattamento a base di prodotti, sia pure biologici come la poltiglia bordolese, lo zolfo ramato e simili, non va mai fatto sui fiori e possibilmente andrebbe evitato quando la pianta inizia la fioritura.
Favorire la diffusione naturale del polline.
Piante troppo fitte impediscono la diffusione del polline, sia perchè conservano all'interno un microclima umido, sia perchè ostacolano il passaggio di vento tra le piante stesse.
Un suggerimento efficacissimo in caso di impollinazioni pigre è quello si scuotere leggermente le piante, simulando così l'azione del vento. L'operazione andrebbe eseguita spesso, anche ogni giorno.



Gli insetti pronubi possono aiutare l'impollinazione
Trovi interessante questo sito?
Ogni pochi giorni vengono pubblicate novità, schede tecniche, esempi   di coltivazione, prodotti, notizie utili al tuo hobby. Se vuoi   essere informato GRATUITAMENTE  sulle novità di questo sito e degli   altri blog del network.
ISCRIVITI SUBITO. Potrai cancellarti quando vorrai.



Se stai visitandoci dal tuo telefonino o tablet, puoi scaricare la nostra app
per essere sempre collegato IN TEMPO REALE a tutte le novità.



   
Buon orto a tutti !!!
SCARICA I NOSTRI EBOOK GRATUITI

Iscriviti alle News di Coltivare l'orto

Verrai subito reindirizzato alla pagina per scaricare tutti gli ebook gratuiti disponibili

Torna ai contenuti | Torna al menu